Madama Butterfly inaugura la stagione della Scala

Madama Butterfly inaugura la stagione della Scala

MILANO. 2 DIC. Milano si prepara a festeggiare il 7 dicembre ed il Teatro alla Scala ha scelto di inaugurare la Stagione 2016/2017 con Madama Butterfly, l’opera che Giacomo Puccini scrisse nel 1904 proprio per la Scala e che torna quest’anno nella sua versione originale con la direzione di Riccardo Chailly e la regia di Alvis Hermanis.

Puccini scelse il soggetto della sua sesta opera dopo aver assistito al Duke of York’s Theatre di Londra, nel luglio 1900, all’omonima tragedia (Madame Butterfly) in un atto di David Belasco, a sua volta tratta da un racconto dell’americano John Luther Long dal titolo Madam Butterfly, apparso nel 1898. Iniziata nel 1901, la composizione procedette con numerose interruzioni: l’orchestrazione venne avviata nel novembre del 1902 e portata a termine nel settembre dell’anno seguente e soltanto nel dicembre 1903 l’opera poté dirsi completa in ogni sua parte. Per la realizzazione del dramma Puccini si documentò senza sosta e minuziosamente sui vari elementi orientali che ritenne necessario inserirvi. Lo aiutarono particolarmente una nota attrice giapponese, Sada Yacco, e la moglie dell’ambasciatore nipponico con la quale parlò in Italia facendosi descrivere usi e costumi dell’affascinante popolo orientale. La sera del 17 febbraio 1904, la Madama Butterfly debuttò  al Teatro alla Scala ma purtroppo fu accolta da « Grugniti, boati, muggiti, risa, barriti, sghignazzate, i soliti gridi solitari di bis fatti apposta per eccitare ancor di più gli spettatori” come scrisse Giulio Ricordi, ma era evidente che la contestazione era stata preparata a tavolino.

L’opera e il suo autore saranno al centro di una serie di eventi organizzati da Prima diffusa, il progetto promosso dal Comune di Milano che porterà la magia della Butterfly in giro per la città attraverso concerti, spettacoli, conferenze e laboratori dedicati e quasi tutti gratuiti.

La Prima verrà trasmessa in diretta televisiva da Rai 1, dal canale Arte (Francia e altri paesi di lingua francese), ZDF (Germania, Austria e altri paesi di lingua tedesca), RTP (Portogallo), CESKA TELEVIZA (Repubblica Ceca), TMVA (Ungheria) e RSI (Svizzera). Verrà trasmessa in diretta radiofonica da Rai Radio3 in Italia e all’estero attraverso il Circuito Euroradio.

Verrà inoltre proiettata in diretta a Milano nell’Ottagono di Galleria Vittorio Emanuele, gratuitamente in numerosi musei, teatri e auditorium di quartiere a Milano e fuori Milano, nella case circondariali di San Vittore e Bollate e all’istituto penitenziario Cesare Beccaria. L’opera sarà trasmessa in diretta anche nelle sale cinematografiche di Germania, Spagna, Regno Unito e Russia.

Come da sei anni a questa parte ci sarà la diretta Twitter #PrimaScala sul canale @teatroallascala, con immagini e video dello spettacolo e degli artisti nel backstage: un’occasione unica per vivere in diretta momento per momento l’emozionedi un grande spettacolo.

FRANCESCA CAMPONERO




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *